Morire per mancata diagnosi di diabete. Lettera di Fand al ministero della salute.

OGGETTO: Richiesta di dotare ogni presidio medico e i P.S. di misuratore glicemico
e di rendere obbligatorio l’esame della glicemia per tutti da 0-100

Onorevole Direttore,

il sottoscritto Albino Bottazzo ricopre la carica di Presidente di FAND-Federazione Associazioni
Nazionale Diabetici, ente morale con D.M. del 20/09/1993, un’istituzione di volontariato alla quale aderiscono attualmente oltre 110 associazioni sparse su tutto il territorio nazionale. Di alcune di esse, operanti fin dall’inizio degli anni Ottanta, la FAND ha raccolto l’eredità di una passiva rassegnazione su problematiche mai risolte e ha conferito loro prestigio, dignità e un consistente peso politico: ‘ex multus unum’. Scopi fondamentali della FAND sono la rappresentanza e la tutela sanitaria, morale, assistenziale, giuridica e sociale dei cittadini con diabete (bambini, ragazzi e adulti Tipo1 e Tipo2). La FAND finalizza il suo servizio come azione di supporto alle strutture socio-sanitarie nell’ambito delle indicazioni e dei limiti previsti dalla Legge 115/87, oggi inserita nel Piano Sanitario Nazionale del Paese.
Con riferimento a quanto tragicamente successo in questi giorni alla piccola di 5 anni di Busseto, ma in
precedenza già verificatosi ahinoi altre volte, come nel caso di Alessandro, ragazzino salernitano un poco più grande sempre con esordio di diabete non riconosciuto al momento dell’ingresso nelle strutture sanitarie italiane – e tenendo anche conto dei lavori sul “Fare luce sull’assistenza psicologica”, che stiamo seguendo insieme ad AGD Italia (Coordinamento nazionale di associazioni di genitori di bambini con diabete) per la revisione dei questionari predisposti nel 2011 da inviare alle Regioni ed ai Centri di diabetologia al fine di rilevare il dato reale della situazione esistente sul territorio nazionale dell’assistenza psicologica all’esordio con il diabete – FAND chiede con forza che tutti i Pronto Soccorso, gli Ambulatori, i Centri Medici e ogni ambito dove sia presente un
qualsivoglia presidio medico siano dotati di strisce per la misurazione della glicemia e/o di un glucometro.

FAND chiede altresì, con altrettanto vigore, che venga reso obbligatorio l’esame della glicemia e della
glicata da 0-100, ovvero dalla nascita e per tutta la vita di ogni persona.
Si tratta di strumenti e analisi di basso impatto economico, quindi di scarsissima incidenza sui costi
del Servizio Sanitario Nazionale, ma di formidabile utilità e, soprattutto, di grande necessità al fine di impedire che altri tragici episodi di esordio-diabetico non vengano riconosciuti o accertati, nell’immediatezza, salvando preziose vite, piccole o meno piccole che esse siano. Questo al di là delle diverse Sanità derivate dal Titolo V della Costituzione che impongono, ancor più alla luce della problematica che riguarda tutto il territorio italiano, un intervento valutato e programmato di carattere nazionale. Proprio in quest’ottica andava l’iter intrapreso durante la precedente Legislatura per il riconoscimento ministeriale della figura del “Rappresentante della Sanità” nelle scuole, similmente al Rappresentante della Sicurezza, in una logica di migliore e maggiore attenzione nel rapporto
Diabete-Scuola. Perché è indubbio che ci si deve chiedere dov’erano, in questi casi, il MMG, il PLS e la scuola, che assisteva sicuramente a una particolare richiesta di diuresi, onde far emergere le carenze sicuramente precedentia quelle del PS.

Da qui anche l’urgenza di procedere a una corretta filiera data  da una giusta formazione di tutti gli
step che precedono il pronto soccorso, dove dovrebbe oltretutto essere presente anche un diabetologo, sempre, necessario anche al riconoscimento di altre complicanze diabetiche.
Certo che questa denuncia con richiesta di facile ma fondamentale intervento trovi presso di Voi e in ogni Ente/Istituzione/Organo preposto il dovuto riscontro e i necessari atti formali per la sua attuazione, saluto distintamente
Il Presidente FAND nazionale
Prof. Albino Bottazzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.